LA KamutPizza

all 1 copy

La Pizza di grano khorasan a marchio KAMUT® è una novità assoluta che sta conquistando prepotentemente il palato di appassionati e intenditori, di chi ama il sapore caratteristico e gustoso di questo eccezionale cereale, e di chi ne apprezza sempre più le virtù in ambito salutistico dimostrate da recenti studi.
Questo crescente successo ha spinto la Kamut International ltd, in accordo con la Nazionale Italiana Pizzaioli, a farsi promotrice di un progetto che tuteli i consumatori del grano khorasan a marchio KAMUT®, ovvero i clienti finali.

Il Progetto

Tale progetto prevede la concessione di licenze d'uso del marchio KAMUT® a quei ristoratori che vogliono produrre una pizza esclusivamente col 100% di questo grano. La licenza garantisce la vera KAMUT®pizza! Possedere la licenza è neccesario se si vuole produrre la pizza al grano khorasan KAMUT®, e comporta un solo impegno da parte dei professionisti della ristorazione: garantire la clientela finale che la farina che si utilizza per la propria KAMUT®pizza è puro grano khorasan a marchio KAMUT®, cioè non tagliata con nessuna altra tipologia di farina. Inoltre è opportuno applicare tecniche di lavorazione artigianali rispettose della qualità del grano stesso, permettendo così di preservarne le caratteristiche uniche che lo rendono un prodotto molto ricercato.

Come avere la licenza per produrre la KAMUT®pizza

​Le Pizzerie hanno l'obbligo di avere la licenza per produrre la KAMUTt®pizza: la richiesta della licenza la si può inoltrare direttamente alla Kamut Enterprises of Europe oppure contattando noi della Nazionale Italiana Pizzaioli, unica scuola ufficialmente autorizzata dalla stessa Kamut International ltd. La Nazionale Italiana Pizzaioli puo' fornire la licenza anche durante lo svolgimento dei propri corsi ufficiali e autorizzati. Per chi invece fosse interessato ad apprendere tecniche di lavoro avanzate appropriate per sfruttare al meglio le caratteristiche di questo cereale può fare richiesta per una formazione specialistica tenuta esclusivamente dalla Nazionale Italiana Pizzaioli in ognuna delle proprie sedi scuola sul territorio nazionale. Il corso previsto è un vero e proprio stage formativo della durata di un giorno durante il quale si approfondiscono le tecniche della panificazione orientate a migliorare la resa del grano khorasan a marchio KAMUT®, ma è anche una occasione per arricchire la propria conoscenza riguardo alle paste lievitate, dove ovviamente non mancheranno approfondimenti sulle tecniche di lavoro più raffinate e riferimenti ad ambiti di lavoro più ampi. Tutti i ristoranti-pizzerie che avranno seguito la formazione, e quindi in possesso della licenza, verranno notificati nell'elenco ufficiale delle kamutpizzerie, disponibile sul sito spigamica.com – nipfood.com, e presto, sul sito ufficiale kamutpizza.it.

Il grano a Marchio KAMUT®

Il nome latino di questo grano è "Triticum turanicum turgidum" , più comunemente noto come grano Khorasan. E' un antenato del grano duro moderno e sembra sia stato scoperto per puro caso nella “mezzaluna fertile”, la regione del Vicino Oriente situata fra l’Egitto e la Mesopotamia. Quando nel 1987 Bob Quinn intuì le particolari caratteristiche di questo antico cereale egiziano che stava studiando, decise di coniare un nome particolare con il quale poterlo commercializzare. Cercò aiuto in un dizionario di geroglifici e scoprì che molto probabilmente gli egizi chiamavano questo grano "Kamut", ovvero "Anima della Terra".

Perchè è tanto speciale

Molte persone ancora ignorano le peculiarità di questo grano. Fra le più evidenti segnaliamo il fatto che che ha una grandezza da due a tre volte superiore a quella del grano comune e contiene dal 20 al 40% in più di proteine, percentuali più elevate di lipidi, amminoacidi, vitamine e minerali nonché caratteristiche di elevata digeribilità. Inoltre possiede un alto contenuto di selenio, notissimo minerale dalle capacità antiossidanti. Questo particolare cereale rappresenta un’alternativa dolce e squisita per la preparazione di tutti i prodotti attualmente a base di grano tradizionale, inoltre non ha mai subito le alterazioni delle tecniche di manipolazione genetica dell’agricoltura moderna, che sacrificano sapore e contenuto nutrizionale a vantaggio di rendimenti elevati. Quando il consumatore sceglie il marchio Kamut®, sa di essere garantito in merito a determinati standard qualitativi che vengono verificati, tramite specifici test, per ognuno dei campi coltivati a Kamut®. Alcuni di questi standard sono:

  • utilizzare per la coltivazione solo terreni certificati bio;
  • i semi devono essere quelli originali, non modificati;
  • il raccolto deve raggiungere specifici livelli di proteine e selenio;
  • deve presentare un livello estremamente basso di contaminazione da altre varietà.

Ma la sua più importante peculiarità risiede nel fatto che ad oggi rappresenta l'unica valida alternativa per un gran numero di persone che risultano intolleranti al grano comune.
Molte persone allergiche al grano comune (Triticum vulgare), non lo sono al Kamut®. Questo è un dato rilevante per un crescente segmento di popolazione con scelte culinarie ristrette. Secondo stime ufficiali milioni di persone soffrono d’allergie alimentari, la più comune delle quali è quella al grano, ma ricerche condotte in america dall’IFAA (International Food Allergy Association – Associazione Internazionale delle Allergie Alimentari) e che continua in vari paesi tra cui il nostro, esprimono conclusioni incoraggianti:
“Per la maggior parte delle persone risultate ipersensibili al grano, il Kamut può essere un eccellente sostituto del grano comune”.
La dottoressa Eileen Yoder, presidente dell’IFAA, è arrivata a questa conclusione congiuntamente ad un’equipe di scienziati e dottori indipendenti; successivamente agli studi condotti su due gruppi di persone: quelle con reazione immunitaria immediata e quelle con una reazione immunitaria ritardata. In quest’ultimo gruppo, il 70% ha dimostrato una crescente sensibilità verso il grano comune rispetto al Kamut. Nel primo gruppo – le persone con serie allergie – il 70% non ha reagito o ha reagito in modo blando verso il Kamut. Indipendentemente da questo, la consultazione del proprio medico da parte di persone che soffrono di allergie è d’obbligo.
Attualmente, il grano Kamut® è prodotto esclusivamente tramite coltivazione da agricoltura biologica in diverse aree del mondo, mediante progetti agricoli regionali durevoli a sostegno degli agricoltori biologici.
​Kamut® è un marchio depositato della società Kamut Enterprises of Europe bvba. Il marchio depositato Kamut® offre la garanzia di acquistare il vero grano Kamut®.

Per informazioni sulla programmazione dei corsi contattare direttamente la NIP cliccando QUI

NOTA! Questo sito utilizza i cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

cookies policy

Cosa sono i cookie?

I cookie sono informazioni immesse sul tuo browser quando visiti un sito web o utilizzi un social network con il tuo pc, smartphone o tablet.

Ogni cookie contiene diversi dati come, ad esempio, il nome del server da cui proviene, un identificatore numerico, ecc.. I cookie possono rimanere nel sistema per la durata di una sessione (cioè fino a che non si chiude il browser utilizzato per la navigazione sul web) o per lunghi periodi e possono contenere un codice identificativo unico.

A cosa servono i cookie?

Alcuni cookie sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche sugli utenti che accedono ad una pagina web. Questi cookie, cosiddetti tecnici, sono spesso utili, perché possono rendere più veloce e rapida la navigazione e fruizione del web, perché ad esempio intervengono a facilitare alcune procedure quando fai acquisti online, quando ti autentichi ad aree ad accesso riservato o quando un sito web riconosce in automatico la lingua che utilizzi di solito.

Una particolare tipologia di cookie, detti analytics, sono poi utilizzati dai gestori dei siti web per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso, e quindi elaborare statistiche generali sul servizio e sul suo utilizzo.

Altri cookie possono invece essere utilizzati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, studiare i loro movimenti e abitudini di consultazione del web o di consumo (cosa comprano, cosa leggono, ecc.), anche allo scopo di inviare pubblicità di servizi mirati e personalizzati (c.d. Behavioural Advertising). Parliamo in questo caso di cookie di profilazione. ( Materiale estrapolato da : http://www.garanteprivacy.it/cookie )

Cookie usati in questo sito: utilizziamo cookie essenziali per consentirti di navigare nel Sito piu’ velocemente e utilizzarne tutte le sue funzionalità. Ci possono essere cookie utilizzati da Google contenenti mappe geografiche di Google Maps, per i form di contatto, social cookie per la condivisione.

I cookie possono essere disattivati in qualsiasi momento seguendo le istruzioni dei propri browser di navigazione e navigando consentite l’utilizzo. 

Accesso Riservato